Progetti Educativi

Favorire lo sviluppo armonioso del bambino
vuol dire prima di tutto la possibilità di esistere come persona unica
nella propria originalità ed in continua evoluzione,
ed offrirgli le condizioni più favorevoli
per comunicare, esprimersi, creare e pensare

(fonte B.Aucouturier, Il metodo Aucouturier – Fantasmi d’azione e pratica psicomotoria, Ed. Franco Angeli, Milano, 2005)

 

Il  progetto educativo rappresenta il documento che, annualmente, in ogni servizio, attua il progetto

pedagogico ed esplicita, in maniera trasparente, l’intenzionalità educativa professionale dell’adulto 

Il nido sviluppa il progetto educativo in cui sono definiti:

  • l’assetto organizzativo
  • gli elementi costitutivi della programmazione educativa
  •  i contesti formali e informali per la partecipazione attiva delle famiglie alla vita del nido
  • le forme di integrazione nel sistema locale dei servizi educativi, scolastici e sociali

Il nostro orientamento pedagogico è centrato sulla dimensione socio psico-pedagogica a base psicomotoria, in linea con l’approccio pedagogico promosso dalla Zona Educativa Pisana.

La sua caratteristica principale è l’approccio globale al bambino, in tutte le sue dimensioni.

 LA MANIPOLAZIONE

 E’ attraverso lo sviluppo della sensibilità senso-percettiva che il bambino riuscirà ad esprimere le proprie sensazioni, a rendere comunicabile all’esterno il proprio sentire. 

AREA GRAFICO-PITTORICA 

Da 1 a 3 anni il disegno si evolve, l’invenzione di situazioni simboliche, dinamiche arricchiscono il disegno trasformandolo in un racconto pensato durante la sua esecuzione.

GIOCO SIMBOLICO

In seguito, al centro degli interessi del bambino si pone l’imitazione, la capacità di riprodurre situazioni in altri contesti e accanto ad essa il gioco simbolico propriamente detto, in cui qualcosa viene usato per rappresentare qualcos’altro.

ATELIER DELLA LETTURA

Questa esperienza è significativa per lo sviluppo del linguaggio, per la capacità di costruire ed usare simboli e per l’incremento della motivazione alla lettura.

IL GIOCO EURISTICO

Il gioco euristico è inteso come attività di esplorazione spontanea che il bambino compie su materiale di tipo “non strutturato”, povero.

GIOCO CON L’ACQUA

I bambini fin dal primo anno di vita hanno istintivamente un buon rapporto con l’acqua e provano una naturale attrazione verso di essa, ma alcuni a volte dimostrano una resistenza di fronte a questo elemento così affascinante.

I  PROGETTI Anno Educativo 2017-2018

Le educatrici durante i primi mesi dell’anno osservano  il gruppo dei bambini durante le varie attività. Nella seconda parte dell’anno vengono proposti progetti diversificati per gruppo, per questo anno sono stati proposti tre progetti.

PROGETTO GRUPPO LUNA “Aspetto/Rispetto”

PROGETTO GRUPPO SOLE “Un’esplosione di colori ed emozioni”

PROGETTO GRUPPO STELLE “Un gioco che non finisce mai…la manipolazione di materiali poveri

I commenti sono chiusi